giacomo bucci                              

Opere fotografiche di Giacomo Bucci degli anni ’70

Giacomo Bucci ha elaborato alcune regole della programmazione del mosso creativo che gli consente di realizzare fantastiche interpretazioni della realtà. Bucci in effetti usa la macchina fotografica come se fosse la tavolozza di un pittore, ottenendo il risultato di contestualizzare il messaggio creativo con la verità fotografica.

Nei primi anni settanta Bucci produce una serie di opere fotografiche realizzate con il solo movimento della sua Nikon F, senza l’utilizzo di filtri. Ancor meno sono possibili interventi di camera oscura o nello sviluppo della pellicola perché Bucci utilizza esclusivamente diapositive Kodacrome II° che possono essere sviluppate solo dalla Kodak SpA.