Project Description

La veduta che si gode quando ci si affaccia dal mio balcone è un invito a cogliere in volo la bellezza di Milano.

Per me però è anche un’occasione per raccontare la realtà stravolgente di una città che ho molto vissuto e che ora guardo dall’alto, con distacco, come se mi sentissi ormai estraneo alla competizione che un tempo mi ispirava.

Le effervescenti frenesie di Milano si frantumano nella mia mente e si ricompongono in immagini che, se non fossimo in ritardo di un secolo, si potrebbero definire futuriste. Chissà se Anton Giulio Bragaglia gradirebbe questo fotodinamismo.

Giacomo Bucci
Milano 2018


Lascia un commento